Tutto molto bello, ma…

Questa panchina, posta lungo via Grimello accanto al Municipio, è stata rimossa, colorata, decorata e riposizionata per un nobile scopo: la lotta contro la violenza sulle donne.
Un intento alto e condivisibile, una causa da sostenere e che mai troppo è stata perseguita.

La panchina fino a poco tempo fa si presentava così:

Dunque? Tutto molto bello, bella iniziativa, buono l’intento e gradevole il risultato tuttavia c’è un dettaglio non di poco conto:

La panchina è per così dire “firmata” dal gruppo FB “Sei di Brenna se …” che infatti ha posto in copertina una immagine della stessa e vi ha dedicato alcuni post, ed allora mi chiedo:

  • Di chi è stata l’idea?
  • Con il permesso di chi?
  • Chi ha fatto il lavoro?
  • Con quale responsabilità?
  • Chi ha sostenuto le spese?

Si fermino subito i prezzolati molossi dai denti aguzzi e le cagnette inacidite, qui in discussione non è la bontà della cosa ma la procedura seguita, perché, che piaccia o no, quella panchina è un bene pubblico.

Una ulteriore domanda, per nulla banale, ha il suo fondamento proprio in quella firma “Sei di Brenna se …”. Cosa significa quella firma? Rappresenta tutto il gruppo o i soli amministratori? Io, come credo altri, pur appartenendo al gruppo non sono stato richiesto di esprimere la mia opinione circa questa iniziativa.

Insomma, senza farla lunga serve (come al solito) un po’ di chiarezza, perché (come al solito) è tutto molto bello …. ma.

P.