Quanto durerà?

Si sa, ci sarà sempre chi non avrà rispetto ma ci sarà sempre anche chi avrà la voglia di porre rimedio.

A.C. Brenna ha provveduto ancora una volta a ridare dignità ad un luogo pubblico, un luogo dì tutti.
Parte il conto alla rovescia per il prossimo scempio.

P.

I soliti idioti

Purtroppo qui non si parla di un film anche se un finale c’è: i cittadini devono subire ciclicamente lo scempio perpetrato dai soliti insopportabili sciocchi senza rispetto che, certi della loro impunità (alla faccia delle costosissime telecamere), fanno scempio della cosa pubblica.
Lo scenario è (tristemente) sempre lo stesso: la casetta sul piazzale della palestra comunale.

A meno di un metro dalla discarica creata dai decerebrati frequentatori fa bella mostra di sé un grande bidone della spazzatura, ma perché usarlo quando si può gettare tutto a terra?
Ne abbiamo già parlato molte volte, l’ultima qui.
Certo c’è chi da sempre pone rimedio (A.C. Brenna) ma c’è da chiedersi perché si debba costantemente sopportare questa situazione.
Da ultimo una domanda: considerando che i frequentatori (e gli imbrattatori) sono presumibilmente sempre gli stessi sorge naturalmente l’ipotesi che oltre che essere idioti siano amanti dello sguazzare nell’immondizia, insomma idioti e fetenti.

P.

E niente. Il Sindaco non ce lo vuole far vedere

Il Sindaco Vismara affida alle colonne de “La Provincia” la risposta alla richiesta di pubblicazione del video che immortalerebbe i responsabili dello scempio sul piazzale della palestra comunale.


Qualche doverosa precisazione. Intanto nessuno ha mai parlato di reati, sulla questione dell’eventuale vincolo della privacy se fossi nei panni del Sindaco ci andrei cauto e in uno dei prossimi articoli vi spiegherò il perché.

Io sono certo che le telecamere funzionano anche perché già in precedenza lo stesso Sindaco Vismara aveva dichiarato che così è, quindi non si lasci andare il primo cittadino a processi alle intenzioni che puzzano di pregiudizio e prevenzione.

La pubblicazione del video, anche eventualmente proteggendo la privacy oscurando volti e targhe, avrebbe avuto un potente effetto deterrente sugli eventuali nuovo devastatori. Ancora una volta si preferisce lavare i panni in famiglia, anche se per stessa ammissione dell’amministratore il “lavaggio” non ha sortito in passato grandi effetti.

Un’ultima osservazione:

hQuando uno è deciso!
Rinnovo dunque l’hashtag: #Vismara_esci_il_video

P.

Caro Sindaco faccelo vedere

Il video delle telecamere della palestra comunale.

Questo il triste spettacolo che alle 8:30 di questa mattina (venerdì 26.04.19) si poteva ammirare alla casetta all’ingresso del “campetto” sul piazzale della palestra comunale.

Purtroppo non è una novità (ne avevamo già parlato qui). A.C. Brenna ci ha sempre messo una pezza sistemando il praticamente quotidiano macello. Ma è sopportabile tutto questo?

Ora ci sono le telecamere, bene ed allora il Sindaco ci mostri il filmato così che si possano vedere le facce dei dementi che con un cestino a 20 cm. non trovano di meglio da fare che dimostrare la loro idiozia combinando il quotidiano scempio.

Pubblico scempio merita pubblico ludibrio, si pubblichi allora il video se video esiste e si dimostri che le telecamere a qualcosa servono.

#Vismara_esci_il_video

P.