PRIMA LE INFRASTRUTTURE

Con l’ultima delibera la Giunta ha riportato, a doppio senso, il tratto di via Roma posto tra via Fermi e l’imbocco di piazza XXV Aprile con l’eliminazione, per quel tratto, della ciclopedonale ed il mantenimento del parcheggio a lato della strada.

Dopo le sperimentazioni la scelta definitiva? Si ma non per niente statica o immodificabile perché, in futuro, potranno sempre essere apportati miglioramenti o soluzioni più adeguate.

A monte però occorre intervenire, in quel comparto, con la realizzazione di opere infrastrutturali che, storicamente, mancano da tempo.

Mi riferisco ai parcheggi che devono essere “recuperati” e alla sistemazione degli sbocchi stradali , come via Fermi, che portano su via Italia.

Interventi  che richiedono la disponibilità  di risorse  finanziarie (dall’ultimo consuntivo approvato risultano ben 22 mila euro  vincolati alla realizzazione di parcheggi)  che devono essere prontamente attivate per dare soluzione  a quanto  detto sopra.

Solo dopo  sarà possibile,  a  mio parere, rivedere l’aspetto viabilistico.

Graziano Ballabio