il brennese pusillanime

altro che bastardo.

Quanto al resto io sto con Sant’Adriano martire e con quella Chiesetta a lui dedicata , simbolo di una comunità – quella brennese e di Olgelasca in particolare – da sempre viva e partecipe, altro che “pucciosa e glicemica”.

Brenna non ha bisogno di gente vile ma di persone che sanno partecipare alla vita del nostro paese, ciascuno con le proprie idee e le proprie convinzioni, senza nascondersi. A testa alta.

Cosa, quest’ultima, che il BP non si può permettere.

Graziano