Gli amministratori sciagurati

In risposta ad un mio articolo (si legga qui) nel quale chiedevo chiarimenti circa la procedura seguita per l’intervento sulla panchina posta in via Grimello accanto al Municipio, ottengo in risposta (sotto forma di commento su FB) dalla Signora Eleonora Erba questi due documenti.

Evidentemente la Signora Erba non si rende conto della gravità di quanto emerge dai due scritti.

Partiamo dal primo.

Il gruppo FB “Sei di Brenna se …” conta (ad oggi) 911 membri e 4 amministratori (non eletti da nessuno)

Come potete vedere tra gli amministratori c’è il vicesindaco Daniele Spinelli (fondatore del gruppo) e la Signora Erba, autrice della lettera al Sindaco.

Scrive la Signora Erba:

Faccio parte del gruppo “Sei di Brenna se … ” ma nessuno mi ha chiesto nulla né tanto meno ho autorizzato la Signora Erba a parlare per mio nome e per mio conto.
Prosegue la nostra:

Non solo la nostra parla a nome di ignari altri ma assume per loro conto anche obblighi legali ed economici.
Io, come credo dovrebbero fare tutti i 911 membri del gruppo “Sei di Brenna se …”, sono intenzionato a chiedere spiegazioni alla Signora Erba.

Il meglio deve ancora venire con la lettera di risposta del Sindaco Paolo Vismara, scrive il Sindaco:

E meno male che il Sindaco è laureato in giurisprudenza.
La panchina è un bene pubblico e tale resta anche se colorato diversamente. Tralascio il dettaglio economico anche perché ritengo non ci siano di fatto stati oneri, ma attenzione merita la questione responsabilità. Quelle scritte dal Sindaco sono solo enormi sciocchezze, la responsabilità di un bene pubblico è pubblica e se domani un cittadino dovesse ferirsi con quella panchina l’esonero di responsabilità vergato dal borgomastro non avrebbe alcun valore, e meno male dico, perché la sciagurata autrice della richiesta, accettando la risposta del Sindaco, carica di responsabilità civili e penali tutti gli ignari membri del gruppo che (senza mandato alcuno) gestisce come fosse cosa sua.

Galeotta fu la panchina per dimostrare che abbiamo sciagurati amministratori sia in comune che su internet.

P.