Ciao Barbee

Ogni volta che mi è capitato di parlare con “ul barbee de Brèna” ho avuto l’impulso di dargli del voi. Forse per quel suo modo un po’ d’altri tempi di parlare, quel suo mai rinnegato essere del sud, quella eleganza che non si impara e non si insegna, ma anche per il ricordo dei racconti dei brennesi che lo hanno conosciuto tanti anni fa, quei brennesi che fuori da messa o prima di andare “in vita” venivano fermati per essere “aggiustati” nei capelli.

Ho chiacchierato molte volete con voi, Sig. Antonio, mi mancheranno le nostre chiacchierate, mi permetto una confidenza che so mi avreste concesso: ciao Barbee.

P.

Posted in 42