In ricordo di Alessandra

Alessandra, femminile di Alessandro, è un nome che arriva dal greco, è composto da “alexo” (difendere, aiutare) e “andros” (uomo), e quindi protettore, difensore degli uomini.

Alessandra era una Mamma, una Moglie ed una Insegnante, tutti ruoli di difesa, di protezione, di cura; questa la parola che preferisco perché la Cura degli Altri è (per me) ciò che ci distingue come esseri “superiori” definendoci in quella sacralità che quasi mai sappiamo di avere.

Ho conosciuto Alessandra, ci ho parlato, discusso, collaborato e condiviso ed ho di lei un ricordo prezioso.

Molti di quelli che leggeranno hanno il loro (altrettanto prezioso) ricordo di Alessandra perché era presente e disponibile.

Quando una persona lascia tali ricordi merita di essere ricordata, e merita di essere ricordata anche da chi non ha avuto la fortuna di conoscerla, ecco il senso, lo scopo di queste mie poche righe: una targa, un nome scritto magari all’ingresso di una delle Sue aule così che tutti, a partire dalle generazioni di nuovi brennesi, potranno chiedere chi era Alessandra e si potrà loro dire che era una “protettrice di esseri umani”.

P.

Sobrietà

pardasalv


SOBRIETÀ

Sobrietà è una parola diventata di moda, usata ed abusata da politici e commentatori è stata a mio avviso violata nel suo senso profondo.

Intanto il suo significato originale ci arriva dal latino sòbrius con quel so- (forma antica di sine=senza) anteposto a èbrius (ubriaco). Quindi privo dello stato di ubriachezza.

Queste le chiavi di lettura: stato e ubriachezza; tutti i significati estesi (misura, controllo, regola, regolatezza, moderazione, serietà, severità, costumatezza, morigeratezza, castigatezza, continenza, temperanza) sono solo una conseguenza.

Sobrietà è dunque uno stato, uno stato di salute (mentale) che permette la lucidità di pensiero e l’uomo lucido (sano di mente, non ubriaco) ha la facoltà di decidere, di valutare.

Ecco sobrietà per me è capacità di giudizio.

 

Links:

http://www.etimo.it/?term=sobrio
https://it.wiktionary.org/wiki/sobriet%C3%A0