L’ENDORSEMENT di Alternativa Brennnese


Il gruppo Gentile (Alternativa brennese per intenderci), che non si è presentata alle passate elezioni comunali (maggio 2014) “appoggia la linea di Vismara” (giornale di Cantù 28 gennaio).
Un “appoggio” visto con “interesse positivo” da parte del Sindaco Vismara (vincitore alle passate elezioni per 39 voti su Cappelletti, l’altro e unico candidato).
Ma quanto incide il “peso elettorale” del gruppo Gentile sul voto comunale (il 19 si avvicina)? Difficile dirlo visti i precedenti.
Alcuni numeri (che non mentono) dicono che nel 2009 la lista di Alternativa brennese (candidato Sindaco Mauro Colzani) ha preso 128 voti (9,64%), la lista di Noi Brenna (candidato Sindaco Matteo Casati)ha preso 513 voti (38,63%) e la lista di “Insieme per Brenna” (candidato Sindaco, poi eletto, Andrea Colombo) ha preso 687 voti pari al 51,73%.
Alle successive elezioni, quelle del 25 Maggio 2014, il gruppo di alternativa brennese non ha presentato nessun candidato e le liste concorrenti sono rimaste due: Insieme per Brenna e Noi Brenna, Vismara contro Cappelletti.
Ebbene come è andato il voto? Così: Paolo Vismara (Insieme per Brenna) 701 voti pari al 51,43% dei voti validi e Nazzareno Cappelletti (Noi Brenna) 662 voti pari al 48,57% dei voti validi.
Da notare subito come la percentuale dei voti presi da Colombo e Vismara, a distanza d 5 anni, è rimasta praticamente la stessa e non ha avuto bisogno di voti “aggiuntivi” per vincere (voti “aggiuntivi” che presumibilmente sono finiti al candidato di Noi Brenna)
Questo dicono i numeri.
Numeri che dicono anche come, per vincere, Insieme per Brenna non ha bisogno di voti aggiuntivi ma di saper stare insieme con uomini e programmi dentro un percorso politico amministrativo che ha radici profonde nella storia democratica del nostro Comune.
Questa Giunta sta facendo bene? Si, anche a mio parere e, nonostante alcuni intoppi, sta facendo un ottimo lavoro.
Quello che occorre fare è operare in primis per tenere unito il gruppo, in tutte le sue componenti,da qui al 2019 senza troppo curarsi di “endorsement” più o meno credibili.

A CHE PUNTO SIAMO ?

In data 28 dicembre 2015 il Consiglio comunale ha approvato, con sette voti fa favore (gruppo “Insieme per Brenna” e 3 astenuti (gruppo “Noi Brenna”) il recesso del nostro Comune dal Consorzio del parco della Brughiera Briantea, classificato come PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) in conformità ai dettami della legge regionale 30 novembre 1983, n, 86.

La decisione di recedere dal PLIS, con sede a Lentate sul Seveso, è maturata dopo che l’assemblea consortile del 20 novembre 2014, con il voto contrario del nostro Comune, ha espresso la volontà di aderire al parco regionale delle Groane con sede a Solaro, in provincia di Milano.

Una decisione da condividere in quanto il parco delle Groane è”lontano” dalla nostra realtà, sia dal punto di vista territoriale, ambientale e paesaggistico, che da quello puramente gestionale.
La scelta di recedere era però accompagnata, giustamente, dalla volontà di procedere alla costituzione d un nuovo PLIS con i Comuni a noi vicini, quali Alzate Brianza, Orsenigo, Lurago d’Erba, Capiago Intimiano e altri.

A che punto è la fase di costituzione di questo nuovo PLIS? Quali sono i Comuni che aderiscono? Domande non impertinenti anche alla luce delle disposizioni, in materia di parchi, previste dalla Legge regionale 17 novembre 2016 n. 28, appena entrata in vigore.

La domanda che rivolgo ai nostri Amministratori è questa: a che punto siamo?

Perché se è vero che il nostro Comune ha sempre saputo, in proprio, salvaguardare l’ambiente ed il patrimonio naturale di cui dispone (al riguardo il PGT vigente è molto preciso) la necessità di ulteriori salvaguardie e di maggiori tutele, anche in prospettiva, non può e non deve essere assolutamente trascurata.

Graziano Ballabio

Chi hanno votato?

Il giorno 8 Gennaio u.s. il nostro Sindaco ed i Consiglieri Comunali hanno votato per eleggere 12 Consiglieri Regionali. E già perché con il no al referendum ci siamo tenuti anche le Provincie.
Per chi avranno votato i nostri amministratori?

Ed ecco i risultati: