Archivio di ‘Rubriche’ Category

Dal Club del Libro … “Il peso della farfalla”

4 Luglio, 2011

Erica Pirovano ci propone la sua nuova recensione di un libro letto dal “Club del Libro

––––––•(-••-)•––––––

Il peso della farfalla

Autore: Erri de Luca
Dati: 2009, 70 p., brossura
Editore: Feltrinelli (collana I narratori)

Link: IBS libri

––––––•(-••-)•––––––

Il bracconiere e il camoscio…il cacciatore e la preda…si inseguono, si sfidano, si studiano, condividono stagioni e la vita nelle loro diverse posizioni.

Continua a leggere »

Dal Club del Libro … “Il bar sotto il mare”

24 Giugno, 2011

Ancora una  recensione di Erica Pirovano, dal “Club del Libro

––––––•(-••-)•––––––

Il bar sotto il mare

Autore: Stefano Benni
Dati: 1989, 200 p.
Editore: Feltrinelli (collana Universale Economica)

Link: IBS libri


Sulla copertina c’è un ritratto di persone diverse riunite in un bar.All’interno vengono riportati i profili del ritratto e ad ogni figura viene dato un nome e un numero.

Continua a leggere »

Dal Club del Libro … “Follia”

1 Maggio, 2011

“Follia” di Patrick McGrath

Avete mai desiderato una persona con tutto il vostro corpo, la vostra mente, un desiderio totale, irragionevole, morboso, di quelli che ti annebbiano la mente, ti fanno smarrire la retta via, rendendo tutto quello che avete costruito insulso e inutile; un sentimento così forte e travolgente da sfiorare la “Follia”.

Questo è quello che si può leggere tra le righe del romanzo di McGrath. Un racconto che ci svela una donna di un certo ceto, moglie di uno psicanalista, che si innamora follemente di un paziente del manicomio dove suo marito aspira al posto di direttore. Una relazione clandestina nata da un “ballo” divenuto galeotto del desiderio fisico di Edgar nei confronti di Stella. Dapprima le timide scuse e poi le attenzioni di lei; gli sguardi di lui, i falsi pretesti per vedersi, per sfiorarsi e poi la passione in tutta la sua totalità. Stella rischia di perdere la sua vita agiata, il marito e più importante di tutto il figlio ma è troppo forte il desiderio, ormai divenuto amore, per Edgar.

Continua a leggere »

Dal Club del Libro … “L’eleganza del riccio”

19 Marzo, 2011

“L’eleganza del riccio” di Muriel Barbery.

Un romanzo che ha fatto successo e che dai per scontato inizi con leggerezza e scorrevolezza tipiche della letteratura narrativa. Al contrario l’inizio di questo libro è un po’ sconcertante; a tratti sembra di leggere un trattato di filosofia, vengono messe alla prova le conoscenze su geni della psicoanalisi e autori di saggi dei quali non abbiamo mai sentito i nomi (almeno per quanto mi riguarda). Quindi c’è un blocco iniziale che ti fa domandare se sarà; tutto così … niente paura! … se tenete duro all’inizio vi ritoverete felici di averlo letto. Sì, perché vengono affrontati temi come le finte società perbeniste, i conflitti adolescenziali e la morte; il tutto incastrato in un romanzo che spesso ti fa sorridere con battute sottili e immagini descritte con ironia e minuziosità tutte francesi.

Continua a leggere »

Dal Club del Libro … “La biblioteca dei morti”

24 Febbraio, 2011

Erica Pirovano ci propone la sua nuova recensione, questa volta il “Club del Libro” ha letto un libro di Glenn Cooper

––––––•(-••-)•––––––

Un libro avvincente dove il lettore può calarsi nei panni dell’investigatore usando intuito e curiosità. In questo romanzo c’è tutto, delitti, intrighi, relazioni pericolose e un po’ di fantasia che rende il racconto diverso dai soliti giallo/thriller.
Cooper scrive in modo scorrevole, semplice, a volte si ha l’impressione di leggere una sceneggiatura per un film, tanto i dialoghi sono rapidi; questo rende la lettura appassionante, anche se a volte si scivola su frasi un po’ banali e un po’ troppo cinematografiche.
Continua a leggere »

Dal Club del Libro … “Il paese dei Mazaràt”

1 Gennaio, 2011

Erica Pirovano ci propone la sua nuova recensione, questa volta il “Club del Libro” ha letto un libro di Dario Fo

––––––•(-••-)•––––––

Ho letto questo libro con una titubanza iniziale dovuta a una idea sbagliata che mi ero fatta sull’autore. Quando vedevo Dario Fo in televisione non capivo questo suo modo di ostentare la giullaresca teatralità , mi sembrava fuori luogo, fuori tempo e poco credibile.
“…dimmi da dove vieni e capirò chi sei” ecco la formula giusta per capire questo personaggio che finalmente mi appare meno alieno e più vicino di quanto credessi. Questa biografia della sua gioventù ci racconta i luoghi, per altro a me familiari visto che anch’io sono del lago, i personaggi e le esperienze che lo hanno formato.

Continua a leggere »

SOGNO SURREALE

21 Luglio, 2010
Rubrica "Varia umanità" a cura di U.C.

La sala è stracolma di delegati, di deputati e senatori o semplici simpatizzanti dell’ ………..

Sono tutti in attesa del capo; c’è chi legge un giornale, naturalmente di opposizione, chi parla col proprio vicino, ci sono capannelli di persone che discutono animatamente, c’è una deputatessa molto accalorata che sta tenendo banco in un gruppo piuttosto folto di delegati e va dicendo “Veronica ha giurato che Lui è malato di sessuofobia e, alzando la voce, “ALLORA CASTRIAMOLO!!” Tutti applaudiscono assentendo col capo; più in là un altro gruppo se la ride beatamente su qualche battuta dello stesso tono; certamente nell’attesa spasmodica del p.m. più famoso d’Italia aleggia sull’assemblea una sorta di aria pesante non certo alleggerita dall’alto livello culturale dei discorsi di cui sopra! Finalmente eccolo! Tutti in piedi ad acclamarlo! All’unisono parte il coro SAN – PIE –TRO!! SAN – PIE – – TRO!!! Lui ringrazia con un cenno del capo, si toglie la giacca e la appoggia con una certa padronanza di movimenti sulla spalliera della sedia; poi sorridendo sale sul podio, s’accerta che i microfoni siano in funzione, guarda la marea di teste osannanti, alza la mano sinistra per far cessare il clamore che continua incessante, anzi, sale ancor più di tono SAN – PIE – TRO!! SAN – PIE – – TRO!!! Dal fondo della sala una voce più forte delle altre SAN PIETRO SEI FORTE!! FACCI SOGNARE!! FAI SENTIRE CHI SEI!!! Dall’alto del palco Lui alza con decisione le braccia per calmare l’assemblea, guarda a destra e a sinistra come se fissasse tutti negli occhi, si fa un silenzio irreale, nella sua testa si affollano miriadi di pensieri di grande spessore del tipo “e mò che c…o gli dico a questi!” Dal fondo della sala la solita voce ripete urlando FACCI SOGNARE!! FAI SENTIRE CHI SEI!!! SEI IL NOSTRO DIO!!! Ecco allora finalmente Lui è come fulminato da un’intuizione, una luce folgorante gli libera il cervello, fissa gli astanti imploranti e con voce tuonante che riempie ogni angolo della sala esplode ” DIO SO’ IO E VOI NON SIETE UN C….O!”

Continua a leggere »

Perle italiane: un quadro, un’emozione.

23 Maggio, 2010

longoni.jpgCi sono moltissimi capolavori pittorici in Italia e nel mondo, però nel guardare un quadro, magari, di un pittore non famosissimo ti accorgi che ha un qualcosa che non sai definire bene ma che lascia a bocca aperta, per quel certo non so ché, per i colori o il soggetto che affascina e fa restare lì, fermo a guardarlo, per tantissimo tempo. E’ quello che mi è successo davanti ad un’opera di un pittore italiano dell’ottocento, il brianzolo Emilio Longoni.

Continua a leggere »

Varia umanità: San Totti

12 Maggio, 2010

santotti.jpg

Sappiamo tutti del fallaccio volontario che Totti ha fatto nei confronti di Balotelli, ha cercato poi di giustificarsi, ha chiesto scusa (mah!!), ma non è questo che mi interessa evidenziare. Lui ha compiuto il gestaccio e se la vedrà con la sua coscienza di calciatore, se ne ha una.
Mi fa specie invece il comportamento dei media e della società Roma.
Continua a leggere »

Leggendo… “Vaticano S.p.a.”

23 Agosto, 2009

Riprendo la rubrica di consigli letterari con un libro da leggere tutto d’un fiato, perfetto per le insonni, calde serate di fine agosto.

Gianluigi Nuzzi
Vaticano S.p.a.
Chiarelettere
p. 220.

g_nuzzi2139_img.jpg vaticanospa_big2138_img.jpgDalla prefazione:

Un archivio sterminato di documenti riservati ed inediti (contabili bancarie, lettere, relazioni riservate, verbali di consigli di amministrazione, bilanci segreti dello Ior, copie di bonifici e cartellini dei conti «cifrati»). È il materiale che mi ha consentito di entrare nei segreti del Vaticano e che ho avuto per espressa volontà di monsignor Renato Dardozzi (1922-2003), tra le figure più importanti nella gestione delle finanze della Chiesa, dal 1974 alla fine degli anni novanta.

Questo non è un libro contro il Vaticano; è un libro che racconta fatti commessi da uomini che hanno goduto di fiducia mal riposta. Vuole essere una testimonianza su quanto accade altre il colonnato di San Pietro, oltre le divise blu cobalto delle guardie svizzere. Vuole sopratutto raccontare la realtà opaca della finanza vaticana a partire dai documenti di chi, tra gli anni settanta e gli anni novanta, ha vissuto in prima persona tutti i grandi eventi che hanno scosso il Vaticano, l’Italia ed il mondo intero.
Continua a leggere »