Archivio di ‘Uncategorized’ Category

L’uomo nero

23 Aprile, 2012

C’era una volta, tanto tanto tempo fa, un uomo vestito di nero con uno strano colletto bianco, un libro e una collana a palline e un crocifisso.

Una bambina dagli occhi azzurri chiese alla sua mamma chi fosse quell’uomo e lei le rispose che quello era un uomo buono e giusto che aiutava i più sfortunati, andava a trovare gli anziani, li aiutava ad alleggerire le loro anime confessandoli; pregava per i malati, stava vicino alle famiglie, insegnava ai bambini la storia del Signore e quanto sia importante aiutare il prossimo, facendo appello alla bontà d’animo e all’altruismo; teneva unita la comunità, celebrando messa e tenendo sempre aperto l’oratorio per i ragazzi… un pastore che guidava il gregge nella giusta direzione.

Oggi… Continua a leggere »

UN DIARIO DI VIAGGIO … la conclusione.

11 Dicembre, 2011

Prosegue il racconto di viaggio di Lalla, eravamo rimasti qui.

———•—(¯`•.¸¸.•.-.•.¸¸.•´¯)—•———

L’originale degli appunti relativi all’incontro con Miss. W è finito nel camino. Mi è rincresciuto un po’: è come se una parte di me si fosse ritirata in un angolo piccolissimo, proprio un centimetro di cenere.
Ma così è giusto che sia.
Non si può conservare tutto fino alla fine dei giorni (tanto poi ci penserebbero gli altri a bruciare, quindi è meglio l’abbia fatto io. Ho giocato d’anticipo!)

Riprendo i ricordi di quel periodo.
Eravamo rimasti agli scarafaggi…..
I quattro “piedi “ del mio letto sono bianchi di DDT
La lotta prosegue e i giorni passano.

Continua a leggere »

Concretezza

5 Novembre, 2011

UN DIARIO DI VIAGGIO … parte quinta.

26 Settembre, 2011

Prosegue il racconto di viaggio di Lalla, eravamo rimasti qui.

———•—(¯`•.¸¸.•.-.•.¸¸.•´¯)—•———

(Il ricordo della casa Missionary Sisters of Verona è nitido ancora oggi: il piccolo giardino con una rigogliosa siepe e qualche albero ad alto fusto, molto verde, l’ingresso (classico, come quelli di qualsiasi collegio!), la Cappella, la sala da pranzo che si trasforma in sala di “ricreazione” (per leggere o incontrare altre persone), la cucina, le due ampie scale che portano alle camere e……Geraldine una novizia nativa del Ghana! )

 

La Madre Superiora proprio per il suo ruolo incute un certo timore. Persona di pochissime parole che sembrano sempre degli ordini………..

Continua a leggere »

Tunnel tra il Cern e il Gran Sasso

24 Settembre, 2011

Avesse almeno la decenza di stare zitta: Corriere.it

Si ricomincia …

7 Settembre, 2011

Finalmente abbiamo finito la manutenzione  (e la soluzione dei problemi) sul sito; dai prossimi giorni potremo riprendere con la normale pubblicazione degli articoli.

Ci scusiamo di nuovo con tutti i contributori per la forzata attesa, i loro articoli saranno, nell’ordine di arrivo, pubblicati con la massima sollecitudine.

Grazie a tutti.

Buone Vacanze

5 Agosto, 2011

Buone vacanze da BrennaNews.Com

UN DIARIO DI VIAGGIO … parte quarta.

20 Giugno, 2011

Prosegue il racconto di viaggio di Lalla, eravamo rimasti qui.

———•—(¯`•.¸¸.•.-.•.¸¸.•´¯)—•———

 

Primo giorno a Londra

Il sonno è veramente ristoratore ma non è lunghissimo. Mi sveglio presto. Sono sovreccitata al pensiero della mia prima mattina a Londra. Devo recarmi alla scuola per prendere accordi sugli orari del corso che devo seguire.

Sulla cartina la scuola non dista molto (Leicester Square) , ma comunque la devo “cercare” – , devo scrivere a casa (il telefono è troppo caro) e poi mi incontrerò con Mario e Pietro che mi presenteranno la famiglia D, cioè i genitori di Pietro.

Aspetto, con un certo languore allo stomaco, che si apra la saletta dove servono la prima colazione.

Finalmente ci siamo: la mia prima colazione all’inglese!
Continua a leggere »

UN DIARIO DI VIAGGIO … parte terza.

26 Aprile, 2011

Prosegue il racconto di viaggio di Lalla, eravamo rimasti qui.

———•—(¯`•.¸¸.•.-.•.¸¸.•´¯)—•———

Segue da “UN DIARIO DI VIAGGIO”, ma lo chiamerei adesso “AVVENTURE LONDINESI GIUGNO-DICEMBRE 1955”

Qui devo fare un salto indietro per spiegare che “il figlio degli amici dei miei genitori “ io lo conoscevo solo perchè loro (i miei genitori) me ne parlavano come di un ragazzo a modo, di circa tre anni più vecchio di me, che era andato a fare pratica in un ristorante londinese per imparare la lingua e fare un’ esperienzael settore della ristorazione.

Non lo avevo mai incontrato perchè le frequentazioni erano solo tra genitori: qualche incontro serale per un caffé (nel loro albergo o a casa nostra) quattro chiacchiere ed eventualmente una partitina- non a soldi – a canasta.

Quindi quando mi è stato accordato il permesso di partire per Londra il caro Mario è stato telefonicamente incaricato di venirmi a prendere in stazione, di presentarmi la famiglia D e di aiutarmi per quanto gli fosse possibile……

Continua a leggere »

UN DIARIO DI VIAGGIO … il seguito

10 Aprile, 2011

Prosegue il racconto di viaggio di Lalla, per chi si fosse persa la prima parte segua il link.

———•—(¯`•.¸¸.•.-.•.¸¸.•´¯)—•———

Como-Londra 1955

Operazioni di imbarco: i bagagli di tutti i passeggeri, e quindi anche i miei, vengono portati sul ferry dal personale addetto. Per fortuna! Noi passeggeri, in fila, saliamo a bordo…..

Inizia la traversata Calais-Dover.

I miei compagni di viaggio adesso sono solo tre: i due fidanzati sono sempre abbracciati nella zona interna del traghetto, mentre sul ponte, dove ho deciso di fermarmi, resta il distinto giovane che vuole riuscire a capire se potrà rintracciarmi a Londra “per aiutarmi”……

Continua a leggere »